• Linea Elettrostatica
  • Linea Elettrostatica
  • Reti Anti Intrusione
  • Linea Meccanica
  • Restauro
  • Restauro
Linea Elettrostatica1 Linea Elettrostatica2 Reti Anti Intrusione3 Reti Anti Intrusione4 Restauro5 Restauro6
Restauri 
Le lavorazioni più importanti e fondamentali nel restauro e verniciatura degli infissi in legno sono senza dubbio la sverniciatura e la carteggiatura per avere grazie ad esse un perfetto ancoraggio della nuova vernice assicurandone la sua tenuta nel tempo.

Microsabbiatura
La micro sabbiatura e' un'operazione che permette di ripulire accuratamente una superficie da incrostazioni e residui o di ottenere una finitura che assicuri un buon ancoraggio per trattamenti successivi. Per effettuare la microsabbiatura si utilizzano particolari apparecchi professionali sfruttando un getto, ad alta pressione di sabbia oppure di sabbia e acqua, o di graniglia metallica.

Allontanamento volatili San Marino
La Serenissima Repubblica di San Marino, spesso abbreviata in Repubblica di San Marino o semplicemente in San Marino (in dialetto sammarinese San Marèin o San Maroin), è uno Stato dell'Europa meridionale situato nel centro-nord della penisola italica, al confine tra le regioni Emilia-Romagna (Provincia di Rimini) e Marche (Provincia di Pesaro e Urbino). Ha un'estensione territoriale di 61,19 kmq popolati da 32.538 abitanti.
È uno dei meno popolosi fra gli Stati membri del Consiglio d'Europa e delle Nazioni Unite. La capitale è Città di San Marino.
La lingua ufficiale è l'italiano. Gli abitanti sono chiamati sammarinesi. A partire dal 2008 il centro storico della Città di San Marino e il monte Titano sono stati inseriti dall'UNESCO tra i patrimoni dell'umanità in quanto testimonianza della continuità di una repubblica libera fin dal Medioevo.


Monumenti e luoghi di interesse
Palazzo Pubblico
L'attuale palazzo fu costruito tra il 1884 ed il 1894. Si affaccia su piazza della Libertà.

Architetture religiose
Santuario del Cuore Immacolato di Maria
Sezione vuota
Questa sezione è ancora vuota. Aiutaci a scriverla!
Basilica di San Marino
 Per approfondire, vedi Basilica di San Marino.
Città di San Marino 2.jpg
Città di San Marino 3.jpg
Eretta agli inizi dell'Ottocento, ospita sotto l'altare maggiore parte delle reliquie del santo ritrovate il 3 marzo 1586. Il busto reliquario in argento e oro disposto alla destra dell'altare conserva il cranio del santo dal 2 settembre 1602. Alcune reliquie del santo sono state donate il 28 gennaio 1595 all'isola di Arbe in Croazia, città natale del santo.

Chiesa di San Pietro
Ospita il giaciglio ricavato nella roccia di San Marino. Ed inoltre è la costruzione più grande di san marino.

Chiesa e Convento di San Francesco
La Chiesa di San Francesco è una chiesa di città di San Marino. Il convento annesso e la chiesa inizialmente avevano sede a Murata, presso la città di San Marino, ma poi papa Clemente VII concesse lo spostamento della chiesa e del convento nella città di San Marino perché a Murata c'era pericolo di incursioni dei Malatesta. La costruzione venne cominciata nel 1351 e terminata verso il 1400, per la costruzione furono usati i materiali della chiesa e del convento soppresso. Il rosone fu coperto nel seicento ma è stato riportato alla luce nell'ultima ristrutturazione eseguita da Gino Zani che l'ha riportata in gran parte alle linee originarie.. Alla costruzione parteciparono sia maestranze sammarinesi che comacine, infatti vi figurano i nomi di Mastro Battista da Como e Mastro Manetto Sammarinese. Nel chiostro si trova la tomba del vescovo Marino Madroni, vissuto nel quattrocento che apparteneva ai frati Minori Conventuali. Nell'attiguo Museo San Francesco sono conservate tele del Guercino e di Raffaello.

Chiesa dei Cappuccini
Si trova al di fuori della terza cinta muraria, a breve distanza da porta Nuova. Risale al secolo XVI. La chiesa è costruita secondo uno stile architettonico essenziale ed armonioso. Un’ampia scalinata delimitata da una balaustra conduce al portico formato da cinque archi a tutto sesto, sostenuti da esili pilastri quadrangolari. Al centro della facciata, una vetrata policroma mostra l’immagine di Quirino, il santo al quale è dedicata la chiesa. Sul tetto a capanna s’innalza una croce di ferro battuto. Un elemento caratteristico della struttura è la grande croce di pietra, a sinistra della scala. Sotto il portico si apre un portale sul quale è incisa la data del 1549, anno in cui fu costruita la cappella originaria. Internamente la chiesa presenta una navata centrale, fiancheggiata a sinistra da due cappelle, una delle quali è dedicata alla Madonna di Lourdes.

Il soffitto è a volta con piccole vele laterali. Nello spazio dell’abside, sopra un antico e prezioso tabernacolo di legno e d’avorio, un grande dipinto di Taddeo Zuccari narra l’evento dellade posizione di Gesù.Un piccolo chiostro con un elegante loggiato collega la chiesa al convento dei Cappuccini.In fondo, sopra i vecchi tetti del complesso, si eleva un esile campanile a vela.Dal 1928, nel piazzale davanti alla chiesa s’innalza un monumento dedicato a San Francesco,opera dello scultore Edoardo Collamarini: una colonna di pietra regge un’edicola alta e slanciata, aperta sui quattro lati, contenente la statua bronzea del santo, scolpita da Silverio Monteguti. La chiesa è dedicata a San Quirino. I Sammarinesi vollero costruirla per ricordare l’episodio di Fabiano da Monte San Savino, che il 4 giugno 1543, partendo da Rimini, tentò, senza riuscirvi, di occupare la Repubblica.

Sotto il portico, una lapide ricorda un altro importante evento storico: il 31 luglio 1849 Giuseppe Garibaldi, inseguito dagli Austriaci, si era rifugiato a San Marino. Proprio dalla gradinata della chiesa sciolse il suo esercito, lasciando liberi i soldati di proseguire nella fuga e di raggiungere le proprie case. Inizialmente, sul luogo esisteva una piccola cappella che, tra la fine del Seicento e l’inizio del Settecento, fu trasformata nell’attuale chiesa. La dedica a San Quirino, incisa sull’architrave, è forse l’unico elemento rimasto dell’edificio originario.

Monastero delle Clarisse
Sezione vuota
Questa sezione è ancora vuota. Aiutaci a scriverla!
Musei
 Per approfondire, vedi Musei di San Marino.
Le tre rocche
 Per approfondire, vedi Torri di San Marino.
Di importante interesse storico e culturale sono le tre celebri rocche che sorgono sui punti più alti del monte Titano, simboli della Serenissima Repubblica. La "Rocca Guaita" (prima torre) eretta nell'XI secolo ospita una Cappella eretta in onore di Santa Barbara; La "Rocca Cesta (seconda torre)" costruita nel XIII secolo sul punto più alto della montagna precede la terza e la più piccola delle tre torri il "Montale".


Le tre rocche sul monte Titano
Museo di Stato
La Repubblica dispone presso il palazzo Pergami di un Museo di Stato che espone opere pregevoli e famose, prima fra tutte il “Polittico di San Marino” del pittore rinascimentale di scuola forlivese Francesco Menzocchi, già custodito nell'antica pieve di San Marino. Sono inoltre esposte opere del Guercino, di Pompeo Batoni, di Elisabetta Sirani, di Stefano Galletti, di Michele Giambono, di Baccio Bandinelli, di Tiburzio Passerotti e di Bernardo Strozzi.

Museo e pinacoteca San Francesco
Il Museo di San Francesco è un museo statale ubicato nella Chiesa di San Francesco.

Galleria di arte moderna e contemporanea
La Galleria di arte moderna e contemporanea venne aperta nel 1956 con le Biennali di San Marino.

Fonte Wikipedia
Copyright ©   CGSERVICE di Capponi Giuseppe   62029 Tolentino (MC) - P.iva 01776590430 - Telefax 0733 961394 Tel +393476676765 Dati Fiscali - Privacy
01234567891011121314151617181920